La Serie C si impone, ancora, a Saluzzo

Terza vittoria nelle ultime quattro partite per Cuneo, che coglie sul campo di Saluzzo un importante successo contro una diretta concorrente nella corsa al miglior posizionamento nella griglia degli ormai quasi inevitabili playout.

Fin dalla palla a due si intuisce che la serata potrà regalare soddisfazioni, grazie ai primi tre canestri – tutti oltre l’arco dei 6 mt e 25 – messi a segno da capitan Imparato, in quintetto al posto dell’indisponibile Dedaj, e da Giordano. Il play-guardia biancoblù dà vita ad un primo periodo da incorniciare, mettendo a segno ben 5 “bombe” a cui somma un paio di tiri liberi ed altrettanti assist; i padroni di casa provano, e per buona parte del quarto riescono, a ribattere colpo su colpo, ma l’ultimo canestro “pesante” di Giordano, messo a segno con un tiro da metà campo sul filo della sirena, scava il primo significativo solco nel punteggio: 19-26. Il secondo periodo si apre con altri due canestri da 3 punti del n. 8 cuneese, ma ancora Saluzzo non esce dal match, trovando altrettanti canestri dalla distanza e recuperando alcuni importanti secondi tiri da rimbalzo offensivo; ci pensano allora un ottimo Bruschetta e un Panero capace di alternare penetrazioni e tiri da lontano ad ampliare il divario tra le due formazioni, ed alla pausa lunga i ragazzi di coach Blengini sono avanti 33-48. Chi a questo punto si aspetta una veemente reazione di Saluzzo resta deluso: i padroni di casa sono in una serata negativa in attacco, le loro conclusioni hanno basse percentuali di successo, e così sono Imparato ed i lunghi Bruschetta e Baudino ad ampliare fino oltre i 20 punti il vantaggio biancoblù; Cuneo a questo punto rallenta un po’ il ritmo, passa a difendere a zona ed è brava nel gestire il vantaggio, anche grazie alla precisione in lunetta di Panero, che a differenza di alcuni compagni punisce con regolarità i fallosi tentativi di contenerlo messi in campo dai difensori di casa. Il punteggio all’ultima sosta è 44-63, e la partita sembra in ghiaccio. In effetti l’ultimo periodo è quello meno intenso, Saluzzo pare non crederci, si segnano pochi punti: nelle file ospiti, oltre a segnalare il bel canestro “di esperienza” di De Simone, va ancora citato Panero, tanto per la “bomba” al termine di un’efficace azione corale, in cui il pallone “gira” veloce ed è oggetto di almeno due extra-passes prima del tiro del giovane monregalese, quanto per già citata precisione ai liberi, che gli consente di mettere complessivamente a referto 17 dei 38 punti segnati nel secondo tempo da Cuneo, che vince così anche l’ultimo quarto, centra il successo con più ampio margine in stagione ed ha ora ragionevoli speranze di affrontare i playout con il vantaggio del fattore campo nei match decisivi.

Saluzzo-CGB Mondovì 54-76 (19-26, 14-22, 11-15, 10-13)
TABELLINO: Camperi 3, Borsarelli, Giordano 24, Imparato 7, Panero 17, Somà 5, Bruschetta 10, Rovea,
Lerda 4, Baudino 2, De Simone 4, Ech-Chibani. All.: Blengini, Russo. Dir.: Ingrogna, Amprimo.

Leave a Reply