Serie C sconfitta all’ultimo a Tam Tam

La trasferta torinese si conclude con una sconfitta che lascia l’amaro in bocca ai cuneesi, perché da un lato una più attenta gestione di alcuni possessi nell’ultimo quarto avrebbe potuto portare ad un risultato diverso, e perché dall’altro il divario finale – magari determinante tra qualche mese per la definizione delle posizioni in classifica – risulta in parte “bugiardo”.

Il primo quarto è stato mal interpretato dai ragazzi dei coaches Arese e Blengini, molto imprecisi in attacco e spesso in difficoltà nella propria metà campo nel contrastare le iniziative dei padroni di casa: il -8 dopo dieci minuti mette decisamente in salita il resto del match. Nel secondo quarto Cuneo ritrova la vena offensiva, riduce sensibilmente il distacco ma manca sempre l’aggancio nel punteggio. E così, pur aggiudicandosi il parziale, viene ricacciata indietro: il 35-28 con cui si va alla pausa lunga lascia la netta sensazione che si possa fare meglio, che l’incontro sia ancora tutto da giocare. La terza frazione non parte bene, i cuneesi fanno di nuovo fatica a trovare la via del canestro eseguendo “timidamente” i giochi, l’attacco è spesso troppo statico e porta a forzare le conclusioni negli ultimi secondi dei 24 a disposizione, mentre sotto il tabellone difensivo vengono concessi alcuni “sanguinosi” rimbalzi ai padroni di casa; il distacco si amplia fino al -14. A questo punto Cuneo passa a difendere a zona, e la mossa dà i suoi frutti: il TAM TAM vede scendere le proprie percentuali, e gli ospiti – alternando conclusioni in contropiede e canestri da 3 – rientrano fino al 59-51. La sirena del 30’ non interrompe il recupero di Cuneo, che ad inizio ultimo quarto piazza un parziale di 11-3, e per la prima volta si torna in equilibrio sul 62-62: l’inerzia dell’incontro sarebbe a questo punto nelle mani degli ospiti, ma la fallimentare gestione dei successivi 4 possessi consente al TAM TAM di realizzare e mantenere un vantaggio di 4/6 punti fino all’inizio dell’ultimo minuto di gioco. Nonostante i time out “spesi” da coach Arese Cuneo non recupera, e subisce anche un fortunoso canestro “pesante” dal play avversario, sbagliando poi il tiro sul ribaltamento di fronte… Mancano pochi secondi, i padroni di casa tengono il pallone forti del loro +7, in campo iniziano già le strette di mano: di solito si arriva così alla sirena finale, ma questa “regola non scritta” non vale evidentemente sul campo del TAM TAM, che prova un ultimo velleitario tiro da 10 metri… La fortuna ci mette il suo zampino e così il risultato finale vede i cuneesi soccombere di ben 10 lunghezze.

Importante adesso non “sbandare”: il calendario prevede per sab 27/11 la visita da parte dell’Oasi Laura Vicuna, compagine che con Pinerolo segue in classifica i cuneesi; ricordare che poche settimane fa proprio Pinerolo ha ottenuto proprio a Mondovì gli unici due punti del suo campionato dovrebbe stimolare i cuneesi a preparare al meglio l’incontro!

Tam Tam-CGB Mondovì 77-67 (17-9, 18-19, 24-23 18-16)

CGB MONDOVÌ: Baudino 2, Camperi 4, Borsarelli, Dedaj 13, Giordano 9, Imparato 7, Panero 4, Somà 7,
Bruschetta 10, Rovera 1, De Simone 10. All.: Arese, Blengini. Dir.: Ingrogna, Amprimo.

Leave a Reply